Vernissage a Palazzo Sandi

News

Lo scorso 13 novembre si è svolto il vernissage dedicato alle meravigliose opere custodite all’interno del salone del piano nobile di Palazzo Sandi, sede storica della Associazione Costruttori Edili di Venezia.

Parliamo del soffitto affrescato da Giambattista Tiepolo e Nicolò Bambini. Due opere complementari: l’affresco “Trionfo dell’Eloquenza” di Tiepolo e il fregio incorniciato che lo circonda, “Allegoria della lascivia” o “Umanità primitiva”, di Bambini.

Come racconta l’architetto Federica Restaini, direttrice dei lavori di recupero e restauro, “Il programma iconografico, seppur articolato su superfici differenti, è unitario e si svolge attraverso la narrazione pittorica di due concetti opposti ma reciprocamente connessi: il soggetto principale, nel piatto centrale del soffitto, Trionfo dell’eloquenza, e in contrapposizione, immediatamente sotto, l’Umanità primitiva (o Allegoria della lascivia) confinata entro un lungo fregio dipinto a monocromo che corre ininterrotto sulle quattro pareti della stanza, ove, entro rilievi a stucco, erano incorniciate altre tre tele a corollario della narrazione allegorica”.

Sono intervenuti per l’evento il Presidente Giovanni Salmistrari, la responsabile scientifica dell’Istituto Veneto per i Beni Culturali e direttrice dei lavori di restauro Federica Restiani, l’Assessore all’urbanistica, edilizia privata e ambiente del Comune di Venezia Massimiliano De Martin e la responsabile dello sviluppo del progetto multimediale Francesca Michieli (L’affresco srls)

E’ stato, infatti, elaborato un prezioso progetto di ricostruzione virtuale e interattiva dell’insieme delle opere che permette di ammirare il salone nella sua configurazione originaria oltre che di visualizzare la sala prima e dopo i lavori di recupero e restauro condotti dalla scoietà Lithos.

Menu